ThinkOpen sceglie Softec come partner tecnologico per il percorso di trasformazione digitale dei propri clienti

Author: Redazione

Individuare un partner forte e di successo per guidare i nostri clienti nel processo di trasformazione digitale. È questo l’obiettivo che ha portato ThinkOpen a consolidare la collaborazione con Softec, prima Digital Platform Company con un focus sulla Customer Experience.

Fondata nel 1988 e leader del settore con un approccio orientato all’innovazione tecnologica e all’evoluzione digitale, Softec rappresenta la chiave per ampliare l’offerta di ThinkOpen che, grazie alla partnership, garantisce ai propri clienti un nuovo panorama di servizi, mantenendo lo standard di qualità e offrendo un know how tecnico di valore. 

Orchestra by Softec: un potente strumento di profilazione e marketing

Tra le soluzioni innovative realizzate e proposte da Softec, in primo piano c’è Orchestra, piattaforma “cloud based” che consente la raccolta, l’aggregazione, la consultazione e la correlazione dei dati di fruizione degli spazi fisici e non, con il fine di fornire informazioni, anonime o profilate, utili a migliorare l’esperienza degli utenti. 

La raccolta dei dati può avvenire in luoghi di interesse pubblico come musei, teatri, negozi, impianti sportivi, centri commerciali, aeroporti, stazioni ferroviarie, sale per convegni, ecc. La combinazione dei dati e delle informazioni raccolte consente di comprendere le reali esigenze del potenziale cliente. E, da qui, di attivare azioni di marketing consapevoli e mirate che, attraverso la costruzione di una Customer Experience distintiva, siano in grado di incrementare la customer base, la customer satisfaction e il tasso di fidelizzazione.

Come funziona Orchestra

La piattaforma, strutturata in moduli, nell’ambito di un ambiente fisico (per esempio, un negozio o un edificio commerciale) è in grado di acquisire dati provenienti da diversi sensori (access point, beacon, telecamere, sensori di prossimità, sensori di temperatura, sensori di pressione). La definizione di KPI strategici e il monitoraggio degli

stessi consentono di alimentare dashboard fondamentali per l’ottimizzazione, la gestione e il business dello spazio fisico.

Tra i KPI individuati: 

  • Footflaw: passaggio di persona davanti ad una location;
  • Attrattività della vetrina: numero di persone che si fermano di fronte alla vetrina;
  • Capture Rate: numero di persone che sono entrate dopo essersi fermate a guardare la vetrina;
  • Visite: numero di visite in store all’interno di un determinato periodo;
  • Walk-In Rate: rapporto tra il numero di persone entrate e calpestabilità dello store;
  • Nuovi visitatori: visitatori che entrano per la prima volta;
  • Visitatori di ritorno: numeri di visitatori che già hanno visitato lo store almeno una volta;
  • Store bounce rate: numero di visitatori che hanno visitato lo store ma non hanno convertito in termini di acquisto.

 

Questi sensori trasmettono in modo diretto i dati acquisiti o attraverso piattaforme di terze parti (con metodologia cloud API). Così, i dati, inseriti in un database, creano dei cluster organizzati. Il database, inoltre, ha la possibilità di alimentare, per mezzo degli insight e dei dati attivabili, tool di terze parti, come per esempio il robot umanoide Pepper

Oltre ad alimentare tool di terze parti, questi dati rappresentano, in ultimo, leve strategiche utili a influenzare e indirizzare lo spostamento fisico della Customer Experience all’interno di un luogo. La rete WIFI consente poi l’accesso anche a caratteristiche demografiche, attraverso l’atterraggio su una captive portal personalizzata (ossia la landing page di una rete pubblica), incrementando quindi la possibilità di profilazione e degli utenti.

Crediti immagine: www.orchestra.it

Modulo Orchestra applicato al B2B

Non è tutto. Orchestra, attraverso la piattaforma di Analytics, consente di collezionare dati in modo strutturato, non solo in un ambiente fisico come quello di uno store. Infatti, attraverso il ping del telefono connesso, è possibile individuare la posizione dell’utente e attivare azioni di proximity marketing automation. Ovvero, sarà possibile interagire con l’utente loggato sulla rete wifi Orchestra, attraverso messaggi veicolati direttamente sul telefono in caso di prossimità compatibile con un’azione strategica. 

Siamo certi che la partnership con una realtà di successo nell’ambito della formazione tecnologica come ThinkOpen si rivelerà strategica per consolidare la reputation di Orchestra e raggiungere un audience di business altamente qualificata e attenta all’innovazione digitale. Per Softec avere al proprio fianco ThinkOpen, significa infatti aprire un dialogo di valore con tutte quelle aziende, soprattutto nel mondo Retail, che puntano a progettare grazie a Orchestra una Phygital Experience sempre più integrata, scalabile e omnichannel”.

Marco Morini, Softec General Manager

Contattaci per scoprire tutte le news e i servizi di ThinkOpen

*I dati raccolti verranno trattati secondo la nostra informativa