Secondo la ricerca “From cloud to edge”, l’edge computing rappresenta un mercato a crescita esponenziale.

Author:  Redazione

Spostando la gestione e l’elaborazione dei dati vicino a dove vengono generati, l’edge computing è più importante che mai e sta diventando una considerazione primaria per molte aziende.

L’edge computing è un’architettura IT distribuita e aperta con potenza di elaborazione decentralizzata, predisposta per le tecnologie di mobile computing e Iot. Lo scopo è quello di avvicinare i servizi informatici ai consumatori o alle fonti di dati. Quindi, un modello di calcolo che si contrappone all’idea di rete centralizzata tipica delle architetture tradizionali e del cloud computing. 

L’edge computing si comporta con le logiche del cloud, ma è più vicina alle esigenze dell’utente. I dati sono elaborati dal dispositivo stesso, da un computer o da un server locale, invece di essere trasmessi a un data center, come accade con il cloud computing, che, perciò, ha tempi di risposta più lenti.

 

Questo modello di vicinanza è più vantaggioso perché può essere applicato ovunque la larghezza di banda, la bassa latenza o la gestione localizzata di grandi volumi di dati siano elementi decisivi e critici per la fornitura di servizi di alta qualità. In sostanza, l’edge computing è uno degli esempi più evidenti di come la tecnologia possa essere sfruttata per portare un miglioramento reale nelle aree periferiche, lontane dai centri delle grandi città.

Secondo una nuova ricerca “From Cloud to Edge”, realizzata da Reply con la piattaforma proprietaria Trend SONAR e il supporto di Teknowlogy Group, entro il 2025 il cloud computing guiderà il mercato delle infrastrutture ict e l’edge computing rappresenterà un mercato a crescita esponenziale

 

Entro il 2021, in entrambi i cluster “Europe-5” (Italia, Germania, Francia, Olanda e Belgio) e “Big-5” (Stati Uniti, Regno Unito, Brasile, Cina e India) il mercato dei modelli Infrastracture as a Service (IaaS) e Platform as a Service (PaaS) crescerà del 50%-55% rispetto al 2019. In particolare, entro il 2025 si prevede possa raddoppiare negli USA, nel Regno Unito e in tutti i paesi del cluster “Europa-5” e potrebbe aumentare fino a quattro volte in India e in Cina.

Contattaci per scoprire tutte le news e i servizi di ThinkOpen

*I dati raccolti verranno trattati secondo la nostra informativa