Entro la fine del 2026 il numero di abbonamenti 5G dovrebbe crescere fino a 3.5 miliardi, che, secondo le stime, rappresenteranno oltre il 50% del traffico dati mobile.

Author:  Redazione

Gli abbonamenti 5G dovrebbero raggiungere i 580 milioni nel mondo entro la fine di quest’anno. A stimarlo, il rapporto Ericsson Mobility 2021, ricerca che fornisce proiezioni, analisi e ultime tendenze riguardo il settore della telefonia mobile.

Secondo il report, gli abbonamenti alle reti di quinta generazione associati ad un dispositivo con il 5G sono cresciuti di 70 milioni durante il primo trimestre 2021 e si prevede raggiungano i 580 milioni entro fine anno. Inoltre, secondo Ericsson Mobility, entro la fine del 2026 il numero di abbonamenti 5G dovrebbe crescere fino a 3.5 miliardi, equivalenti, secondo le stime, a più del 50% di traffico dati mobile.

Il ritmo di adozione del 5G varia molto da continente a continente: l’aumento è in gran parte dovuto alla Cina, dove la quinta generazione di telefonia mobile ha raggiunto l’11% degli abbonamenti grazie a un focus strategico nazionale, a un’intensa concorrenza tra gli operatori e alla presenza di smartphone 5G sempre più convenienti.

Il report prevede che in Nord America, per la fine del 2021, circa il 4% degli abbonamenti mobile sarà 5G. La commercializzazione sta procedendo velocemente ed entro il 2026 si suppone che l’80% degli abbonamenti mobile in Nord America sarà 5G, il livello più alto di qualsiasi nazione al mondo. Entro la fine dell’anno, invece, l’Europa raggiungerà circa l’1% di abbonamenti 5G.

I fornitori di servizi seguono la customer centric view, adattando continuamente la propria offerta ai consumatori, con velocità più elevate e bucket di dati più grandi. 

Il successo del 5G non sarà limitato alla sola copertura o al numero di abbonamenti. Il suo valore sarà determinato anche da nuovi casi d’uso e applicazioni, i primi dei quali hanno già iniziato ad emergere. Il critical IoT, inteso per applicazioni di tipo “time-critical” che richiedono la trasmissione di dati entro un determinato periodo di tempo, sarà introdotto nelle reti 5G. 

Il cloud gaming rappresenta un’altra categoria di applicazioni emergenti. Le funzionalità delle reti 5G combinate con la tecnologie edge computing consentiranno ai servizi di gaming in streaming su smartphone di competere con una qualità dell’esperienza pari a quella di PC o console, aprendosi a giochi innovativi e immersivi basati sulla mobilità.

“Siamo entrati in una nuova fase del 5G, imprese e società si stanno preparando ad un mondo post-pandemico, con la digitalizzazione supportata dal 5G che giocherà un ruolo fondamentale”, dice Fredrik Jejdling, Executive Vice President e Head of Networks di Ericsson.

Contattaci per scoprire tutte le news e i servizi di ThinkOpen

*I dati raccolti verranno trattati secondo la nostra informativa